Posts Tagged 'democrazia'

Obiezione civile e canone Rai

Lo spot della Rai che invita a pagare il canone per il 2012 gioca sull’idea di “tributo”. Insomma da un lato ci dice che pagare il canone è un modo per “riconoscere i meriti” a chi fa cose onorevoli o a chi copie onestamente il proprio lavoro, dall’altro ci ricorda che “è un tributo come tutti gli altri”, insomma una tassa, e già vediamo la spada di Damocle di Equitalia pendere sulle teste di chi non dovesse aver pagato i 112 euro all’anno. Continua a leggere ‘Obiezione civile e canone Rai’

“Lo avevo detto”

Adoro dire “te lo avevo detto”. Ma questa volta sono proprio arrabbiata. Tanto arrabbiata che il piacere di averlo detto non mi solleva neanche un po’.

Non che da questo governo mi fossi aspettata qualcosa, anzi! Avevo detto che mi faceva paura, che lo ritenevo “un pericolo”  e che per quanto mi riguardava non bastava essere un po’ più ‘presentabili’ (borghesissima definizione, peraltro) dei ministri del precedente governo per diventare i ‘salvatori della patria’.

Continua a leggere ‘“Lo avevo detto”’

Ho adottato un pesco

No, non sono diventata più matta del solito.  Ho davvero adottato una pianta di pesche nettarine. E non l’ho fatto solo perché ne sono una grande mangiatrice.

Ho fatto una scelta che parla del mondo che vorrei.

Continua a leggere ‘Ho adottato un pesco’

Gli ideali lasciano il posto ai numeri.

Non è mia abitudine riportare interamente articoli o interventi pubblicati sulla stampa. Credo, però,  che questo “commento” di Alessandro Somma, pubblicato su “La Nuova Ferrara” di lunedì 21 novembre 2011, possa essere un commento anticipato al vergognoso comportamento che sindaco e consiglieri hanno messo in atto lo stesso pomeriggio di lunedì.

Alessandro Somma  nella vita fa il professore ordinario di Diritto Comparato all’Università di Ferrara,  da grande vorrebbe fare il giornalista ed è, con me, il fondatore  del club – molto ‘esclusivo’ – dei  “brontoloni che si godono la vita”.

Buona lettura!

Continua a leggere ‘Gli ideali lasciano il posto ai numeri.’

Paura!

L'Urlo di Munch

A me il nuovo governo, quello di Monti, nato da Napolitano con il placet quasi unanime del Parlamento, fa paura.

Quando sento commenti sul fatto che questa squadra possa risolvere i problemi dell’Italia mi viene da rabbrividire. Alcuni troppo noti, altri molto meno ma appena si fa una veloce ricerca ci si accorge che c’è un filo (nero) che li lega. Banchieri e amministratori delegati di gruppi bancari (Passera, Profumo, Gnudi), tutti legati ad Unicredit che sembra il convitato di pietra al Consiglio dei Ministri. Amici del Vaticano come Ornaghi, Riccardi, la Cancellieri, la Severino, Balduzzi. E pure un militare alla Difesa. Ah, molti di loro fanno parte di una sorta di “rete”, legami che vedono la neo-ministra alla Giustizia essere molto apprezzata anche da un Berlusconi che la stava per fare ministra al posto di Nitto Palma. E’ questa la discontinuità che vedono alcuni?

Continua a leggere ‘Paura!’


Follow me on Twitter

Archivi