I buoni propositi del questore di Ferrara

ImageIl Questore d Ferrara ha elencato i suoi ‘buoni propositi’ per il 2014. E lo fa, ovviamente, dalle pagine dei quotidiani locali, dopo aver elencato i successi del 2013.

“In città c’è un consumo abbastanza importante, a cui rivolgeremo la nostra attenzione, visto che è questo a foraggiare tutta la catena. Aumenteremo i controlli sui singoli e sui gruppi: è grazie ai consumatori che il fenomeno esiste e finché queste sostanze saranno illegali noi faremo il nostro mestiere”  

Questo quanto dichiara a estense.com

Come gli risponde fin troppo garbatamente il mio carissimo amico Leonardo Fiorentini dal suo blog, le priorità dovrebbero essere altre, soprattutto alla luce della effettiva pericolosità e delle recenti “correzioni” legislative di una normativa (la Fini-Giovanardi) nonché del fatto che il consumo in quanto tale non è reato.

Mi permetto quindi di ‘consigliare’ alcuni buoni propositi al signor questore ed ai signori in divisa (mi fa poca differenza che siano polizia carabinieri o guardia di finanza, che poi si parlino fra loro)
1. dai dati riportati risultano quasi tre stupri al mese: non è forse una priorità? e il furto all’ora?
2. quasi due truffe/frodi informatiche al giorno… la prevenzione in questi ambiti non è forse un settore da potenziare?
3. come siamo messi a reati fiscali? quanti sono coloro che nella nostra provincia dichiarano meno di quello che guadagnano e accedono a servizi di cui non avrebbero diritto?
4. nella vicina provincia di Modena, nei mesi scorsi, sono emerse indiscrezioni (riportate dalla Gazzetta di Modena) su intercettazioni che farebbero pensare a irregolarità sulle valutazioni di impatto ambientale per non parlare delle ipotesi di infiltrazione mafiosa negli appalti ad esempio sulla Tav (come riportato anche da repubblica.it, non accusabile di essere un giornale particolarmente vicino ai no tav). Da noi state facendo controlli per prevenire?
5. infiltrazioni della ‘ndrangheta: l’Espresso ha pubblicato questa inchiesta ormai due anni fa. All’epoca pare ci fossero presenze specializzate in riciclaggio.
6. a reati ambientali come siamo messi? Il silenzio è dovuto alla loro inesistenza o al vostro totale disinteresse?
7. femminicidio: spesso prima di arrivare all’uccisione si susseguono minacce, violenze, vere e proprie azioni di ‘stalkeraggio’. Indagare sui casi segnalati ed agire può portare ad un’efficace prevenzione. Quanti casi sono stati sottoposti alla Questura e ai Carabinieri? Quanti casi si sono “risolti”? Questa è un’altra priorità.

Questo elenco è senza dubbio incompleto e la compilazione non è per ordine di importanza. Sono però alcuni temi che mi sono saltati in mente e su cui mi piacerebbe vedere il lavoro delle forze dell’ordine e su cui mi piacerebbe sentire i report del Questore.
Magari (continuare a) monitorare, prevenire ed indagare su questi temi è più proficuo che cercare chi si fa delle canne.

Annunci

0 Responses to “I buoni propositi del questore di Ferrara”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Follow me on Twitter

Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: