Forza Nuova a Ferrara: fermiamoli!

forzanuova_ferraraposto qui il comunicato congiunto della sez. Anpi “Vittorio Arrigoni”, del Circolo Prc “Rosa Luxemburg” e delle/dei Giovani Comuniste/i di Ferrara.

Sabato 11 maggio 2013 Ferrara, città medaglia d’argento della Resistenza, è stata ferita. Un gruppuscolo di appartenenti a Forza Nuova ha manifestato per le sue vie al grido “italiani per sangue e per cultura”, con lo scopo di negare il diritto alla cittadinanza ai figli di migranti nati in Italia. Nel merito, la nostra posizione è chiaramente a favore dello ius soli. Ma non è solo una questione di contenuti. La storia di Forza Nuova, il comportamento dei suoi iscritti, le loro azioni, hanno una matrice chiaramente xenofoba, omofoba e neofascista.

La Costituzione italiana vieta espressamente la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista. Anche se Forza Nuova non si definisce fascista, i contenuti, gli slogan e le pratiche rimandano chiaramente a quella matrice. Si pensi, ad esempio, al blitz dello scorso novembre in un teatro di Pontedera in cui il comune stava consegnando la cittadinanza a 603 bambini stranieri nati in Italia o all’aggressione di uno studente liceale di origini ebree a Milano nel marzo 2012.

Per questo ci chiediamo perché a livello nazionale, nonostante la Costituzione, la legge Scelba e la legge Mancino, non si proceda allo scioglimento di quest’organizzazione.

Per questo, ancora, ci chiediamo perché il Comune di Ferrara non si sia avvalso della possibilità di negare il permesso a Forza Nuova per banchetti in cui propugnava le proprie idee di odio.

Infine, ci chiediamo perché la Questura non abbia indicato un percorso tale da evitare la conclusione del raduno a pochi passi dalla sede dell’Associazione “Cittadini del mondo”.

Non basta ricordare i partigiani di ieri, commemorando gli eccidi perpetrati dalla violenza fascista. È necessario far vivere quotidianamente i valori della Resistenza, anche non concedendo permessi per raduni ed iniziative ad organizzazioni che si ispirano proprio al pensiero degli anni più bui della nostra storia.

Così scriveva Piero Calamandrei a proposito della nascita della nostra Costituzione:  quindi, quando vi ho detto che questa è una carta morta, no, non è una carta morta, questo è un testamento, un testamento di centomila morti. Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lí, o giovani, col pensiero perché lí è nata la nostra Costituzione.

Annunci

0 Responses to “Forza Nuova a Ferrara: fermiamoli!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Follow me on Twitter

Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: