Io, “maledetta bastardella”

coisp_sitin--400x300Ieri l’adrenalina era a mille. Improvvisamente proiettati indietro di 7 anni, ma con molta più gente che era sdegnata insieme a noi.

Difficile dormire, un occhio al cellulare collegato immancabilmente ad internet, uno sguardo ad estense.com, quotidiano on line di Ferrara. Ed ecco comparire due simpatici articoli relativi alle affermazioni di questi ‘signori’ (si fa per dire) del Coisp. Per bocca del segretario nazionale Maccari prima definisce il sindaco di Ferrara “persona in malafede e squallida”, poi afferma che la foto di Federico non sarebbe vera, infine afferma che “tutti siano stati condizionati da un gruppetto di maledetti bastardelli che avete qua a Ferrara, una spruzzata di politica che è ben identificabile”. E nel comunicato del Coisp afferma “Chi invece usa questa vicenda per altri scopi, li prenderemmo volentieri a calci in culo per quanto vigliacchi, strumentalizzatori, cinici e indecorosi si sono dimostrati”, come a dire che chiunque stia accanto alla famiglia stia usando per altri scopi la vicenda.

Bene, Maccari, noi non ci nascondiamo. È dal gennaio 2006 che stiamo accanto alla famiglia ed agli amici chiedendo “verità e giustizia per Aldro”, con il comitato che fondammo per reagire, perché la nebbia di Ferrara non continuasse ad avvolgerci.

Sono passati 7 anni, i quattro gatti che eravamo allora sono diventati moltissimi. Chi ieri provò, ricavandone una magra figura, a dire che strumentalizzavamo, ci ha chiesto scusa ed oggi è accanto a noi. I processi hanno dimostrato un pezzo di verità, affermando anche che i giornalisti Checchino Antonini, Cinzia Gubbini e Dean Buletti, che vollero alzare il velo allora non erano dei prezzolati da chi voleva attaccare le istituzioni.

Oggi però abbiamo avuto conferma di una cosa che da un po’ sospettavamo: non c’è nessuna “cultura di aggressione continua alle istituzioni”, come afferma l’europarlamentare Salatto. Certe istituzioni perdono di credibilità ad opera dei loro stessi componenti. Ed è il caso di ciò che fa il Coisp alla Polizia di Stato.

Annunci

0 Responses to “Io, “maledetta bastardella””



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Follow me on Twitter

Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: