“Come aggirare un’ordinanza”: il web 2.0 a servizio!

Il web 2.0 e la disobbedienza creativa

Passano meno di due ore dalla pubblicazione sul quotidiano on line ferrarese estense.com della notizia di una nuova ordinanza e fioccano già i post. L’ordinanza suscita dibattito, si parla di limitare il consumo di alcoolici il mercoledì sera, tradizionalmente a Ferrara serata (anzi nottata) universitaria.

Ed ecco che fioccano i commenti: sotto l’articolo (perché estense.com è un “quotidiano-blog”), su Twitter (dove c’è già un hastag #MercoledìUniv), su Facebook.

Ma la cosa più bella è che proprio in questi luoghi fioccano le proposte su “come ti aggiro l’ordinanza”. Inutile dirlo, devono esserci un bel po’ di azzeccagarbugli fra i commentatori. Ed infatti la proposta più quotata è “l’ordinanza vale il mercoledì, e noi facciamo la serata universitaria il giovedì!”

Annunci

0 Responses to ““Come aggirare un’ordinanza”: il web 2.0 a servizio!”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Follow me on Twitter

Archivi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: